Comune di Orsara di Puglia (Fg) - Sito Istituzionale

  • Mercoledi, 25 novembre 2020

Sei in: Homepage / Notizie / Grande successo per il Presepe Vivente

Notizie

Dettaglio notizia

 

Grande successo per il Presepe Vivente

Grande successo per il Presepe Vivente Categoria: Manifestazioni ed Eventi
Data: 29/12/2012 ore 09:19:18

ORSARA DI PUGLIA (Fg) – Sono state 900 le persone che, lo scorso 26 dicembre, hanno ammirato il Presepe Vivente visitando il complesso abbaziale all’interno del quale sono ospitati gli attori e le scene della natività. Dopo il successo del debutto, la XVa edizione del Presepe Vivente replicherà la messa in scena dell’antica Betlemme il 2 e il 6 gennaio prossimi (ore 17.30-20.30). La rappresentazione della natività è ambientata nel complesso monumentale dell’Abbazia dedicata al culto di San Michele Arcangelo. Prima di giungere alla casa di Gesù, allestita in una vera grotta naturale,  i visitatori potranno ammirare le botteghe in cui i figuranti ricostruiscono gli ambienti e i costumi delle locande, dei fabbri, degli artigiani che costruiscono flauti di canne. E poi, ancora, il negozio delle sarte, le botteghe dei prodotti caseari, il forno. Imponente e soave, custode della fede cristiana ed esempio del genio dell’architettura sacra: l’Abbazia di Sant’Angelo, oggi detta “dell’Annunziata”, vive in questi giorni di nuovo splendore. Tra le sue mura, ascoltando le voci della storia di questo luogo, si può avvertire ancora l'odore dell'incenso, il canto monodico gregoriano, lo sferragliare delle armature dei monaci-guerrieri di Calatrava, il canto dei pellegrini. Il vecchio monastero, l’ospizio per i pellegrini e la chiesa sono le prime e storiche costruzioni che appaiono alla vista di chi raggiunge Orsara dalla strada di Troia. Da lontano, il complesso appare come perfettamente integrato nel verde degli alberi circostanti. L’Abbazia fu occupata prima dai Basiliani e poi dai Benedettini. Nel 1228, il Sommo Pontefice Gregorio IX (1227-1241) chiamò dalla Spagna i Cavalieri dell'ordine di Calatrava, concedendo loro l'Abbazia, col compito di frenare l'azione dei Saraceni di Federico II. La loro presenza durò fino al 1294, quando vennero chiamati dalla Casa madre spagnola per combattere i Mori. 
Intanto, anche le altre iniziative del “Made in Orsara, il Natale a Km 1” proseguiranno fino al 6 gennaio 2013. Domenica 30 dicembre, nella Chiesa di San Nicola (ore 19,30), è in programma il concerto di Natale di Leonardo Rossetti. Nei giorni a seguire, il teatro comunale (ore 20) aprirà il sipario sulla rappresentazione teatrale del 3 e del 4 gennaio ad opera della Compagnia Arti e Mestieri che metterà in scena “Chi, Ngiulina Ceccotte? E’ una maya!”. Il 6 gennaio, alle ore 11.30, Piazza San Pietro sarà animata da un’iniziativa della Proloco: “Arriva la Befana”.